Breaking News
Loading...
venerdì 5 ottobre 2012

Info Post

Eccoci alla quinta puntata di un percorso spero interessante per chi, all'interno della propria società, si ritrova a dover fare i conti con il portafoglio!


Nel post precedente abbiamo lasciato aperto un discorso che vorrei affrontare oggi.

PROPORRE UN PROGETTO INTERESSANTE


Che significa?



Significa che agli occhi del nostro interlocutore saper proporre qualcosa di veramente interessante e coinvolgente significa dargli concreta prova della nostra professionalità.

Abbiamo infatti davanti a noi una persona costantemente allenata a valutare le proposte e la capacità organizzativa di chi le presenta.


Ecco come potrebbe essere composto un "progetto interessante"


  • Chi fa cosa - Specificare bene chi sono i soggetti attivi del rapporto di collaborazione perchè in alcuni casi le aziende sono preoccupate dall'idea di doversi applicare internamente (distraendo personale dalle loro mansioni specifiche) per la gestione della sponsorizzazione. Altre volte lo sponsor potrebbe rivelarsi "invadente". Occorre tranquillizzare i primi e mantenere al loro posto questi ultimi, proponendo un progetto in cui la società sportiva presenta chiaramente tempi, modi e ... persone destinate a portarlo avanti.
  • Cosa fa chi - Si, ma cosa proponiamo? 
  1. Non solo cartellonistica - Non possiamo limitare la nostra proposta di sponsorizzazione al singolo banner pubblicitario da apporre in piscina. Oggi tutto viene monitorato, e questo genere di pubblicità, seppur molto importante, non permette una valida misurazione del vantaggio che l'azienda ha ricevuto da questa esposizione.
  2. Coinvolgere azienda e media in una serie di Eventi -  Dobbiamo creare un' efficace agenda di eventi, che dia la possibilità ai media di parlare di noi e della società che ci sponsorizza. In questo caso è ovvio che le aziende dovranno fare presenza attiva. Attenzione, però: alla società sportiva va il compito di generare l'evento, di creare attesa e calamitare l'interesse e l'attenzione verso l'imminente Evento. per comprendere meglio l'importanza di quanto appena affermato rispondete a questa domanda: "quante volte il nostro sport ha pubblicizzato male un Evento che poteva generare ben altro interesse?".
  3. Coinvolgere emotivamente l'azienda nel post-evento -  L'Evento non porta solo pubblicità e riflettori: è anche una immancabile occasione di dialogare con lo sponsor, di mostrargli la nostra volontà di portare sinceramente un valore aggiunto, e molto probabilmente ne nascerà un proficuo dialogo su come affrontare l'evento successivo, con l'azienda che da un lato vi suggerirà come smussare qualche angolo, dall'altro vi chiederà di dare qualcosa di più rispetto al pattuito ( per esempio aggiungere un evento in un momento importante dell'azienda stessa): noi ci gratteremo la testa, ci penseremo un attimo e diremo che si, accettiamo volentieri. Riuscire ad attivare un dialogo del genere è uno degli obiettivi da raggiungere: significa rinnovo quasi certo della sponsorizzazione per l'anno successivo. E tutti sappiamo bene quanto sia difficile cercare nuovi sponsor: sempre meglio trattare con chi ci conosce e ci apprezza già.
  4. Mostrare e Dimostrare, in una parola sola: feedback - Non mancare di generare documentazione relativa all' attività che noi generiamo a favore dell'azienda che ci sponsorizza: è attraverso questo sistema che si dà una prova concreta dell' importanza della nostra azione a vantaggio dello sponsor. Produrre dati relativi alla nostra azione diventa quindi lo strumento che l'azienda avrà per misurare la collaborazione in atto e per discuterne il prolungamento. Insomma, una cosa assolutamente da non sottovalutare!
 Per ora è tutto: nel prossimo post cercheremo di approfondire alcuni di questi punti, e certamente ci sarà modo di approfondire eventuali commenti che mi vorrete inviare.

Clicca QUI per leggere gli altri post relativi al tema in questione.

1 commenti:

  1. PROPORRE UN PROGETTO INTERESSANTE, molto probabilmente è proprio quello di cui le società sportive spesso sono carenti. Sicuramente società di alto livello possono parlare di progetti, ma piccole realtà che ruotano quasi esclusivamente intorno al movimento giovanile difficilmente riescono ad impostare progetti che vadano oltre l'attività puramente sportiva. Quindi difficilmente riescono a trovare sponsor, risulta già molto difficile trovare la semplice cartellonistica, figurarsi parlare di eventi, cosa può definirsi evento per una società minore che al massimo è conosciuta localmente solo perchè è una delle piscine del paese/città, ma niente più? Insomma come si possono applicare questi concetti di "marketing e sponsorizzazioni" in piccole realtà, così da poter attirare l'interesse e soprattutto monitorare il reale ritorno dell'investimento? Probabilmente molte piccole società non hanno neanche la struttura organizzativa per pensare di parlare e lavorare sulle sponsorizzazioni; in simili realtà, le poche persone che seguono le squadre, spesso devono dedicare la maggior parte del loro tempo quasi esclusivamente all'aspetto tecnico. Gli sponsor potrebbero rivelarsi una risorsa preziosa al finanziamento della società, soprattutto per quelle che addirittura sono costrette ad affittare spazi acqua in quanto munite al più di classiche piscine per il nuoto da 25 mt alte al più 1,50 mt. Ma per società di questo tipo, questo diventa addirittura un controsenso in quanto la maggior parte delle attività vengono svolte addirittura lontano dalla sede della società e degli sponsor stessi. Quindi che interesse avrebbe uno sponsor per "lavorare" con quella società? Forse potrebbe essere sviluppata una sezione ad hoc per tutte quelle che non sono società pallanuotistiche di alto livello.

    RispondiElimina

Grazie per il commento, tiene vivo il post sui motori di ricerca e siamo più raggiungibili da chi non ci conosce!

 
English French German SpainMore

Prima di lasciare il blog, ricordati di aggiungere il tuo LIKE alla mia pagina Facebook!

x